? 1° dicembre 1256 - 7 dicembre 1264 ?

 

Cosa si sa

Presente negli atti rogati in Ventimiglia dal notaio Giovanni di Amandolesio, raccolti e custoditi a Genova, secondo quanto stabilito nelle clausole di pace dopo l'assedio del 1220.

Clicca qui a sinistrasopra sulle singole voci per vederne il contenuto.
Atti dal 1256 al 1258, Cartolarius Instrumentorum I: serie α
Atti dal 1256 al 1258, Cartolarius Instrumentorum II: serie β
Atti dal 1259 al 1262: serie γ
Atti dal 1263 al 1264: non ancora disponibile
Repertorio delle notizie e degli atti inseriti nei Cartolari I & II: serie κ

Nell'Archivio di Stato di Genova si conservano due cartolai notarili nei quali si contengono quasi un migliaio di atti per la massima parte rogati in Ventimiglia dal notaio Giovanni di Amandolesio fra il 1256 ed il 1264. Si tratta del cartolare 56, che comprende rogiti fra il I° dicembre 1256 e il 23 dicembre 1258, e del cartolare 57, che contiene rogiti fra il 28 dicembre 1258 e il 7 dicembre 1264.

Laura Balletto,
“Atti rogati a Ventimiglia da Giovanni di Amandolesio”
Istituto Internazionale di Studi Liguri
Museo Bicknell / Bordighera 1993

Atto del notaio Giovanni de Amandolesio

13 giugno 1259, Ventimiglia.
Guglielma del fu Guglielmo Giudice senioris, moglie di Giovanni Bellaver, nomina il marito suo procuratore per la riscossione di quanto dovutole da Guglielmo Orengo del fu Orengo di Castelvittorio e da Dalfina, vedova di Aurengi.

[Iohannis Bellaveris].
Die XIII iunii, post nonam. Ego Guillelma, filia quondam Guilllelmi Iudicis senioris et uxor Iohannis Bellaveris, facio, constituo et ordino te dictum Iohannem Bellaverem, virum meum, presentem, meum certum nuncium et procuratorem ad petendum et recipiendum, in iudicio et extra, omnes denarios quos aliqua occasions recipere …[omissis]… Petri de M[usso notarii], currente millesimo CCLVI, indictione XIIII, die XIIII novembris, circa terciam, et a Dalfina, uxore quondam …[omissis]… meorum. Et confiteor me esse maiorem annorum XX, faciens hec omnia consilio Ottonis Bellaveris et Ottonis Bonebelle, quos meos propinquos et vicinos in hoc casu eligo et appello. Actum in civitate Vintimilii, sub volta Bonebellorum, presentibus testibus Ugone Botario et dictis consiliatoribus. Anno et indictione ut supra.

Atto n°67
Atti rogati in Ventimiglia dal notaio
Giovanni di Amandolesio dal 1259 al 1262