? > 6 giugno 1475 ?

Cosa si sa

Gaspare Iudex è nominato in un atto del 1475, rogato a Pera.

post 1475, giugno 6, Pera1.
Pelegro De Franchi del fu [*]2, già cittadino di Caffa, procuratore della moglie Argentina, figlia del fu Silvestro De Franchi di Pagana, trasferisce il mandato procuratorio ai fratelli Lodisio e Pietro De Franchi, cittadini genovesi, per la cura dei negozi, la riscossione dei crediti e le liti relative all'eredità spettante alla moglie dai beni della madre Catarineta.


[a] +In nomine Domini, amen. Pelegrus de Franchis, olim civis Caffe, quondam [*]2, tanquam procurator et procuratorio nomine Argentine, eius uxoris et filie quondam Silvestri de Franchis de Pagana et quondam Catarinete, primo loco uxoris dicti quondam Silvestri et que quondam Catarineta fuit ultimo loco uxor Gasparis Iudicis, tanquam heres et hereditario nomine pro una tercia parte ditte quondam Catarinete, eius matris, vigore et ex forma testamenti et ultime voluntatis ac codicillorum, scripti et scriptorum manu Francischi de Pastino notarii, anno de MºCCCCLXXII, diebus in eisdem testamento et codicillis contentis et quam quidem hereditatem ditte quondam Catarinete, pro dicta tercia parte, dicta Argentina adhivit, agnovit et aprehendidit solo animo, …[omissis]…
et ad quecumque instrumenta vendicionis, quitacionis et iurium cessionis, liberacionis et absolucionis ac pactum de ulterius quidauam non petendo faciendum et confici mandandum cum solemnitatibus de bitis et opportunis, nec non ad dividendum et dividi faciendum dictam hereditatem ditte quondam Catarinete, matris ditte Argentine, spettante et pertinente ut supra ditte Argentine principalis pro una tercia parte cum Mariola, uxore olin quondam Marci Gentilis et nunc Ambrosii Iudicis, et Gaspare Iudice, ultimo viro ditte Catarinete, heredibus pro reliquis duabus terciis partibus ditte quondam Catarinete, ex forma dictorum testamenti et codicillorum ditte quondam Catarinete, dicteque partes divisionis predicte dicte hereditatis, spectantes et pertinentes eisdem ut sopra, …[omissis]…

1 Rogito privo di escatocollo, con formule ceterate nel corpo del testo, seguite da spazi bianchi. In mancanza d1 precise indicazioni cronologiche si è riferito il documento al periodo posteriore al 6 giugno 1475, data della caduta di Caffa, poiché l'autore del negozio giuridico si qualifica come olim civis Caffe.
2 Lasciato in bianco nel testo.

Atto Nº92, pagg. 206-209
"Collana Storica di Fonti e Studi" diretta da Geo Pistarino
Ausilia Roccatagliata
"Notai Genovesi in Oltremare - Atti Rogati a Pera e Mitilene"
Tomo I, Pera, 1408-1490
Genova, 1982