? 1° settembre 1407 ?

Cosa si sa

Nell'archivio "Antico Comune" di Genova, è nominato, fra i funzionari, un notaio Andriolo Iudice in un libro di condanne. Al termine vi sono una nota di spese dei conservatori e appunti vari, tra cui l’inventario di consegna dei beni dell’ufficio — ben pochi, per la verità — al momento dell’avvicendamento dei funzionari.

A c. I di cc. 72:
MCCCCVII, die prima septembris.
Manualle condempnacionum peccuniariarum factarum per discretos viros dominos Andriollum Iudicem notarium, Ieronimum Iachariam et Iacobum de Arquata, conservatores civitatis Ianue, existentibus cum eis scribis Badasalle de Pavellerio notario, Iacobo Bonanato de Andoria notario et Iacobo de Marchixio notario.

#427, pag.220, in
Valeria Polonio
"L'amministrazione della Res Publica Genovese fra Tre e Quattrocento"
"L'archivio «Antico Comune»"
Atti della Società Ligure di Storia Patria, Nuova Serie, Vol. XVII (XCI), Fasc. I
Genova, 1977