Data di nascita

?

Periodo di riferimento

1484-1490

Data della morte

?
  Molfetta/Troia
  DMT 4

Cosa si sa

Bilugella de Judicibus è figlio di Nicola, detto Coletta. Secondo di due figli: Giovanni e Bilugella. Si trova nominato anche come Bilusella o Blasio. Sposa Antoniam. Non si conosce il cognome della moglie. La coppia ha i seguenti figli1:

  • Antonium de Judicibus (❀14??-15??✟),
  • Massimo de Judicibus (❀14??-15??✟).

1 Non è chiaro quali e quanti siano i figli di Bilugella, anche perché negli atti viene riportato con vari nominativi, come Bilusella o Blatis, ed è difficile dire se si tratti o meno della stessa persona. Per il momento pensiamo siano due, Antonio e Massimo.

La vita

Bilugella fa parte della 4a generazione di questa famiglia a Molfetta, se contiamo da Vincenzo de Marino.

Bilugella, o Bilasello, Blasio, Blatis e altre varianti, era figlio di Nicola, ovvero mastro Coletta.

…[omissis]… Nicolò o Nicola, detto anche «Mastro Coletta de Judicibus». Quest'ultimo fu padre di «Magister Blasius» o «Bilasello» …[omissis]…

Pasquale Minervini,
«La Chiesa di Sant’Andrea in Molfetta»,
Mezzina, 1996, Molfetta
pag. 24

Inoltre Bilugella era zio di galieno e lo troviamo spesso nominato assieme al nipote.

Galieno, probabilmente il maggiore dei fratelli, compare assieme allo zio Bilasello in una proposta di nomina a un beneficio, fatta il 29 maggio 1488, a favore del fratello diacono Graziano, come appare dalla «Presentatio fatta per Magistrum Bilasello de Judicibus et Galienum eius nepotem Iacono Gratiano de Judicibus»

Ibidem,
pag. 25

Anche Bilugella, comil fratello Giovanni, è “cirugico”, ovvero medico chirurgo.

L'8 novembre 1490, gli stessi «Maestro Bilasello cirugico di Nicola Vincenzo» e «Galieno di Mastro Giovanni cirugico» insieme con «D. Goffredo di Pascarello Patruno et Angelillo di Notar Giovanni Patrono, come eredi del quondam Simone de Baro presentano il Iacono Gualterio di Mastro Giovanni cirugico ad un Iuspatronato che vacò, per morte di D. Valentino Patrono sopra il Chiuso a S. Alessio et il Chiuso alle Pezze di mare»

Ibidem,
pag. 25

Lista degli atti ritrovati

Citato in un atto notarile

In un atto del notaio Gaspare Di Morra del 3 febbraio 1484 è scritto:

…[omissis]… signor Henrico de Loffreda castellano della terra di Barletta diede ducento …[omissis]… a mastro Bilugella di mastro Coletta de Judicibus de Molfetta, per tanta quantità de olio nostro atto a ricevere est.

Atti notar Gaspare de Morra,
fol. 64

Citato in un atto notarile

Sempre in un atto del notaio Gaspare Di Morra, questa volta del 19 giugno 1488, è scritto:

Entoto facto est per magistrum Bilugella de Judicibus et Galienum eius …[omissis]… referentem faciano Protiano de Judicibus …[omissis]…

Atti notar Gaspare de Morra,
fol. 74

Citato in un atto notarile

In un atto del notaio Angelo Appassito del 2 giugno 1501 è scritto:

Pro casa Magistri Blatis de Judicibus de Melfo con Vincentio de Gradoleta de Melfo. …[omissis]… Constitutis nobili viro Caso Magistri Blatis de Judicibus eos cum parte.

Atti notar Angelo Appassito,
fol. 95

Citato in un atto notarile

In un atto del 26 febbraio 1508 si legge:

Pro Lionello de Mirovano Pri: Gratiani de Judicibus et a 4 marzo fol. 9 venditio facti per eorum magistri Bilugelli de Judicibus et Antoniam eis uxorem est.

Citato in un atto notarile

In un atto del 17 settembre 1527 si legge:

…[omissis]… at contr. Magistrum Antonium filio Magistri Bilugelli Magistri Coletta de Melficta. Nel contracto constitutus Magister Antonius fu Magistri Bilugelli, Magistri Coletta da Melficta.