Data di nascita

?

Periodo di riferimento

153?-1567

Data della morte

1567
  Molfetta/Troia
  DMT 7

Cosa si sa

Graziano de Judicibus nasce a Molfetta (BA) da Marc’Antonio. Non conosciamo il nome della madre. Forse settimo o più di nove figli: Tonta, Claudia, Ferdinando, Margarita, Hieronimo, Camilla, Graziano, Marino, Isabella; ha anche un fratellastro, Troiano, figlio di un precedente matrimonio del padre.

Muore nel 1567.

La vita

Graziano risulta aver intrapreso la carriera ecclesiastica.

Nato il 19 settembre 1503 e «Utriusque Juris Doctor», Marco Antonio aveva sposato la nobile Mariella de Schirico «eius prima uxore», dal cui breve matrimonio nacque il 22 febbraio 1526 il primogenito Troiano. Rimasto subito vedovo contrasse il secondo matrimonio, del quale la figlia Tonta, nata il 16 nov. 1529 fu la prima di una nutrita prole.

Il 19 marzo 1531 nacque infatti Claudia, seguita dal clerico Ferdinando, nato il 15 febbraio 1533. Altri figli, fra cui tre premorti ai genitori, furono Margarita, il clerico Graziano, Camilla, il clerico Marino e Isabella.

Pasquale Minervini,
«La Chiesa di Sant’Andrea in Molfetta»,
Mezzina, 1996, Molfetta
pagg. 54-55

Graziano è inoltre indicato come coerede nel testamento della sorella di Marco Antonio, Elisabetta.

…[omissis]… si ha notizia dal testamento della nipote Elisabetta, del 24 dicembre 1564, la quale ormai «vidue relicte quondam magnifici U.I.D. domini Diomedis Leporinis de Melficto» e, sembra, senza figli, essendo «infirmam» nominò suoi eredi universali il fratello Marco Antonio e il nipote Camillo, figlio del defunto fratello Giovanni, e coeredi gli altri suoi nipoti, figli di Marco Antonio, Hieronimo, il clerico Graziano e il clerico Marino.

Pasquale Minervini,
«La Chiesa di Sant’Andrea in Molfetta»,
Mezzina, 1996, Molfetta
pag. 62

Graziano viene eletto il 10 ottobre 1558 cappellano della chiesa di Sant’Andrea, a seguito della morte del suo predecessore, ovvero il fratello Ferdinando.

Il 10 ottobre 1559 «secundum usum» (ma 1558) «per mortem clerici ferdinandi de Judicibus» fu presentato ed eletto nella cappellania di S. Andrea «clericus Gracianus de Judicibus per dominum marcum antonium de Judicibus eius patrem et camillum de Judicibus eius consobrinum legitimos compatronos», come dalla Significatoria dell'Arcidiacono Lattanzio Passaro. Lo stesso clerico Graziano, poi, esibì il 17 ottobre la sua presentazione «in curia R. di Domini Vicarii Melfictensis».

Ibidem,
pag. 65